Parmigiano Reggiano: quale vino abbinare?

Scaglie di Parmigiano Reggiano abbinamento con bicchiere di vino rosso e uva - Gustoemilia
Il gusto particolare del Parmigiano Reggiano di Montagna può essere esaltato se accompagnato con un vino che sia in grado di unirsi armonicamente con il suo sapore inconfondibile.

 La preferenza per determinate tipologie di vino da abbinare dipende principalmente dal livello di stagionatura del Parmigiano Reggiano. Proprio per questo alla domanda ‘Quale vino abbinare al Parmigiano Reggiano?’ la risposta non sarà mai una sola. 

Parmigiano Reggiano e Vino: su cosa si basa l’abbinamento perfetto?

Il Parmigiano Reggiano, essendo un formaggio di pasta dura, predilige i vini rossi. Tuttavia si possono trovare anche ottimi vini bianchi che riescono ad esaltare il sapore creando un connubio perfetto. La regola principale è scegliere un vino in base al livello di stagionatura del formaggio. Più sono i mesi di stagionatura, maggiore dovrà essere la struttura e la corposità del vino. Questo perché è proprio la stagionatura a regalare al Parmigiano Reggiano quel suo tratto distintivo di consistenza, profumo e sapore. I tempi di stagionatura a cui ci si fa generalmente riferimento sono tre: dai 12 ai 18 mesi, 24 mesi ed oltre i 30 mesi.
Un altro accorgimento che consigliano gli esperti è quello di accompagnare al formaggio dei vini provenienti dalla stessa zona geografica. Il motivo risiede nel fatto che, essendo entrambi condizionati dallo stesso territorio e dallo stesso clima, avranno maggior assonanza di odori e sapori

Parmigiano Reggiano e Vino: stagionatura 12 – 18 mesi

Il Parmigiano Reggiano con una stagionatura tra i 12 e i 18 mesi è definito giovane. Si tratta di un formaggio pastoso, con un sapore armonico, delicato, con sentori di latte e frutta fresca. Grazie al suo sapore delicato, si sposa bene con vini bianchi sia frizzanti che secchi. Ottimo è anche l’abbinamento con lo spumante dolce.
Tagliato a cubetti e servito come aperitivo, può essere accompagnato con un Trento Classico, un Franciacorta o un Prosecco Extra Dry.  Ma il Parmigiano Reggiano giovane, come vuole la regole, si sposa bene anche con vini rossi di buon corpo, moderatamente caldi e poco sapidi. Ottimi sono gli abbinamento con il classico Lambrusco o il Sangiovese di Romagna.

Parmigiano Reggiano e Vino: stagionatura 24 mesi

All’aumentare dei mesi di stagionatura il Parmigiano Reggiano diventa sempre più friabile e granuloso. Al sapore delicato del latte si aggiunge quello del burro fuso, accompagnato da sentori di frutta secca e spezie. Il Parmigiano Reggiano con stagionatura di 24 mesi è un equilibrio tra dolcezza e sapidità. Questo equilibrio permette di affiancare questo formaggio a vini rossi giovani, di media struttura e di medio corpo. Alcuni vini che corrispondono a queste caratteristiche sono il Gutturnio, il Chianti Classico e il Sangiovese di Romagna. Un abbinamento ottimo è anche quello con il Barbaresco o, in alternativa, il Valtellina Superiore.
Se siete particolarmente amanti del bianco, potete servire il Parmigiano Reggiano di media stagionatura anche con il frizzante Franciacorta, o dei dolci come il Malvasia dell’Emilia o il Moscato Giallo

Parmigiano Reggiano e Vino: stagionatura 30 mesi e oltre

Il sapore del Parmigiano Reggiano con stagionatura di 30 mesi e oltre si fa molto più deciso. La versione stravecchia del Parmigiano ha una compattezza della pasta superiore rispetto al parmigiano con minore stagionatura. All’assaggio risaltano forti note speziate e sentori decisi di frutta secca. Il Parmigiano Reggiano ad alta stagionatura è capace di diventare il vero protagonista del piatto. I vini in grado di esaltare il suo sapore inconfondibile sono senza dubbio i rossi importanti, estremamente strutturati e ricchi di morbidezza. In questo caso possiamo consigliare un Barolo o un Taurasi. Ottima è anche l’unione con il Barbera d’Asti, il Lambrusco o il corposo Rosso di Montalcino.

Conclusioni

La selezione del vino più adatto per accompagnare il Parmigiano Reggiano di Montagna donerà certamente un tocco in più alle pietanze. La scelta del vino giusto è una vera e propria arte in grado di stupire chiunque. Il sapore forte del parmigiano ed il gusto autentico di un buon vino sono in grado di unirsi e creare un inconfondibile connubio.
Va comunque tenuto conto che, al di là del parere degli esperti in materia, il consiglio più importante è quello di sperimentare. Gusti e sapori sono un’esperienza prima di tutto personale e niente gratifica di più della scoperta di un nuovo e piacevole abbinamento.

I commenti sono chiusi.

Carrello dello shop (0)

Carrello