Come conservare il Parmigiano Reggiano?

Parmigiano Reggiano di Modena intero e grattugiato - come conservare il Parmigiano Reggiano
Il Parmigiano Reggiano è un formaggio con un basso contenuto d’acqua. Grazie a questa caratteristica può essere conservato per lunghi periodi anche dopo l’apertura e il taglio della forma.

Sapere come conservare il Parmigiano Reggiano è fondamentale per mantenere inalterate nel tempo le sue caratteristiche organolettiche. Dalla mancanza d’aria, all’eccesso di freddo o di calore: queste sono le principali cause di deterioramento dei formaggi. 


Come conservare il Parmigiano Reggiano per mantenerlo fresco come appena aperto?

Il Parmigiano Reggiano viene spesso venduto ed acquistato in quantità abbondanti. Per questo è fondamentale utilizzare metodi di conservazione corretti per non alterarne gusto, profumo e consistenza. Ma come conservare correttamente il Parmigiano Reggiano?
Il Parmigiano può essere messo in esposizione a temperatura ambiente all’interno dei negozi, ma solo per un breve periodo. Una volta acquistato va conservato in frigorifero ad una temperatura compresa tra i 4° e gli 8°. Questo è in assoluto il modo migliore per mantenere inalterato il suo aroma e il suo livello di umidità.
La conservazione in un luogo refrigerato come il frigorifero è indicata sia per il formaggio acquistato sottovuoto, sia per quello acquistato fresco. Nel caso in cui venga acquistato fresco va comunque mantenuto all’interno di contenitori ermetici e sigillati così da evitare l’esposizione all’aria. Si possono utilizzare sia contenitori in vetro che in plastica.

Quali sono i tempi di conservazione del Parmigiano Reggiano?

Diversi sono i fattori che incidono sui tempi di conservazione del Parmigiano Reggiano. Se sottovuoto, può essere conservato anche per diversi mesi. In ogni confezione è comunque possibile trovare le indicazioni sul Termine Minimo di Conservazione, che non va confuso con la data di scadenza. Il TMC si indica con la dicitura ‘da consumarsi preferibilmente entro…’ . Si tratta di un’indicazione, e non una data tassativa. I tempi di conservazione dipendono soprattutto dal livello di umidità del prodotto, cioè dalla sua stagionatura. Il Parmigiano più giovane (dai 12 ai 15 mesi) si conserva in frigorifero per un periodo di circa due settimane. Al contrario il Parmigiano con stagionatura di 24 mesi o più mantiene il suo aroma anche fino ad un mese. Il consiglio è quello di controllarlo periodicamente per evitare la formazione di muffe (comunque eliminabili con un coltello).

Conservazione del Parmigiano Reggiano: cosa non fare

Il Parmigiano Reggiano, mantenuto all’interno del frigorifero, deve essere tenuto a distanza da qualsiasi altro alimento. Questo perché, date le sue caratteristiche, questo formaggio assorbe facilmente gli odori. In particolar modo deve essere tenuto lontano da frutta e verdura. I prodotti freschi che derivano dalla terra possono favorire la formazione di muffe e altri microrganismi pericolosi per la salute.
Nella scelta della confezione da utilizzare gli esperti sconsigliano la pellicola trasparente per uso alimentare. La pellicola potrebbe non aderire bene al prodotto e quindi non permettere di mantenere il giusto livello di umidità.
Il Parmigiano Reggiano, inoltre, non va assolutamente congelato, ne se intero ne se tagliato a pezzi. Le basse temperature provocherebbero la perdita di tutte le caratteristiche organolettiche del prodotto: dal colore, alla consistenza fino al sapore.  Meglio acquistarlo nelle quantità giuste per evitare di doverlo congelare. 

Carrello dello shop (0)

Carrello